Home / Comunicati Stampa / Un conto presentato alla Regione davvero poco salato

Un conto presentato alla Regione davvero poco salato

SR71 Zona incrocio Borghetto_620

Alcuni giorni fa sulla stampa locale è apparsa la notizia che il nostro Comune ha inviato alla Regione un ordine del giorno dove si definiscono le priorità per Castiglione del Lago: viabilità e ospedale. Odg votato da tutti tranne che dai consiglieri M5s.
Precisiamo che il M5s castiglionese non vuole certo strade piene di buche e ospedali malfunzionanti, ma l’odg è abbastanza vago da risultare ininfluente. Queste le osservazioni presentate dal M5s alla maggioranza, nei pochi giorni di tempo tra la presentazione dell’odg e la sua votazione:

«- strada regionale 71: inserimento di una nota in cui si specifica che “l’intervento della Regione dovrà avere carattere definitivo, pertanto non riguardare solo il manto stradale ma anche la massicciata sottostante, così da non doversi ripetere dopo poco tempo, rendendo inutili gli investimenti”;

– problematiche legate all’acqua e ai nocivi: inserire un passaggio con cui si impegnano la Regione e il Comune ad “affrontare in maniera definitiva il problema delle colture nella fascia perilacuale del Trasimeno e del relativo utilizzo di prodotti chimici, prevedendo una norma per cui in quest’area possa essere effettuata solo agricoltura di pregio, senza l’uso di chimica”;

– attivazione fondi europei legati al turismo: nell’odg si scrive che i fondi intercettati saranno legati alla “realizzazione di nuove infrastrutture”. Che significa? Grandi alberghi? Il nostro territorio ha una vocazione agrituristica e turistico-ambientale sulla quale ancora non si è investito a sufficienza, nell’odg bisogna precisare la potenziale destinazione di tali fondi».

Si chiedono i consiglieri M5s «perché la maggioranza non ha voluto prendere in considerazione le nostre osservazioni? Secondo noi, per creare un documento generico quanta basta per non impegnare la Regione e il Comune ad azioni specifiche. D’altronde un odg come questo ha richiesto cinque minuti per essere scritto, elaborare un vero piano da presentare alla Regione avrebbe comportato molto lavoro anche in condivisione con le minoranze. Rimane però un odg buono da pubblicare suoi giornali per dire che il Comune fa la voce grossa con la Regione, ma il conto che l’amministrazione presenta all’ente regionale è per noi davvero poco salato».

Resta inoltre la contrarietà del M5s castiglionese al percorso della variante alla SR 71: progettata oltre vent’anni fa, l’infrastruttura è obsoleta e non risponde all’attuale conformazione del territorio, tagliando in due il paese; andrebbe invece riprogettata, includendo l’abitato di Soccorso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*