Home / M5SLake / Quel pasticciaccio brutto de “la ciclabile del Trasimeno”

Quel pasticciaccio brutto de “la ciclabile del Trasimeno”

Pista interrotta 620

Come si sa il sindaco Batino ha emesso ormai quaranta giorni fa un’ordinanza per determinare la chiusura della pista ciclabile, in parte definitivamente allagata, nel tratto che interessa il nostro Comune.

Il mancato impianto della cartellonistica che indicasse la chiusura della pista a molti giorni dall’ordinanza e all’inizio della stagione turistica e la presenza di coperture in eternit divelte dal vento lungo il suo corso – il tutto a dimostrare la sciatteria con cui vengono trattate le questioni che hanno a che fare con la ciclabile, dalle più grandi alle più piccole – è stata l’occasione per il Movimento 5 Stelle di tornare per l’ennesima volta, in Consiglio Comunale, sull’argomento con una interrogazione (qui il link alla nostra interrogazione del 2-4-2015).

La regione ha stanziato 597.000 euro per la sistemazione dei tratti allagati; il sindaco Batino in Consiglio Comunale ha ribadito che quello esistente, per volontà ferma della Regione e esplicito consenso della Giunta castiglionese, deve continuare ad essere il tracciato della ciclovia.

Il sindaco Batino, come tutti sanno, era presidente della Comunità Montana, l’ente progettatore della pista, quando questa è stata approvata in apposita Conferenza di servizi da lui presieduta, presente per il Comune di Castiglione del Lago, ricordiamolo perché fa sempre bene, l’allora sindaco Fiorello Primi, che come da verbale è un “sostenitore della validità del progetto”.

Gli unici a esprimere dubbi sono:

  • la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, che contesta l’eccessiva vicinanza al lago di alcuni tratti e che subordina il suo parere favorevole all’allontanamento di questi dalla costa;
  • l’autorità di bacino del Fiume Tevere, che pone dei dubbi sulla vigilanza e la futura manutenzione dell’opera. E infatti sarà proprio l’incuria a determinare il deterioramento dei ponticelli e delle passerelle in legno.
  • la Provincia, che ricorda ai presenti che alcuni tratti della pista sono progettati sotto lo 0 idrometrico, il raggiungimento del quale ne causerà l’allagamento.

È solo una questione di tempo, lo sanno tutti: viene dato l’assenso alla costruzione di un’infrastruttura sapendo che diventerà in alcuni tratti inutilizzabile, compromettendone l’intera fruibilità!

E le opere si costruiscono con i sacrifici dei contribuenti: insensatamente i soldi dei cittadini, fondi europei o regionali cambia poco, vengono prima impiegati in una pista che tutti sanno si allagherà in alcuni tratti poi usati per recuperare il danno che già si sapeva ci sarebbe stato.

In Consiglio Sergio Batino ha rivendicato “con orgoglio” la validità della scelta fatta in passato, il fatto che ora continui ad occuparsi di quest’infrastruttura nella veste di Sindaco ci preoccupa non poco.

La nuova progettazione dei tratti di pista allagati è in carico all’Agenzia Forestale: più volte, sia a voce che per iscritto, abbiamo fatto presente al Sindaco e alla Giunta che in quel luogo la pista non doveva essere costruita, per i motivi ormai noti a cui vanno aggiunti anche quelli di carattere ambientale, e che quindi la nostra proposta era ed è di spostare il tratto da Castiglione del Lago al Borghetto, allontanarlo dalla costa e realizzarlo fuori del terreno demaniale.

Speriamo di riuscire ad avere in tempo utile i progetti dell’Agenzia Forestale e di poter al più presto intavolare con la Giunta, le altre minoranze e gli Enti competenti un proficuo dibattito che porti alla migliore scelta possibile. Il presidente della Commissione urbanistica, Daniz Lodovichi, si è impegnato nella seduta consiliare del 2 aprile a convocare un’apposita riunione di Commissione. Aspettiamo con impazienza.

(ECCO LE FOTO del 1-4-2015. In seguito alla nostra interrogazione sono comparsi un nastro bianco e rosso ed una stampa dell’ordinanza. Vedi ultime due foto del 19-4-2015)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*