Home / Programma 5 stelle Castiglione del Lago / URBANISTICA, LAVORI PUBBLICI, ENERGIA

URBANISTICA, LAVORI PUBBLICI, ENERGIA

Le aree comunali sono preziose risorse in grado di migliorare la nostra qualità della vita, insieme all’Amministrazione i Castiglionesi potranno progettare su queste zone attività che portino lavoro, cultura e benessere: su queste aree si decide tutti insieme, fin dall’inizio. Il nostro dovrà diventare un Comune virtuoso anche per l’efficienza energetica, in linea con l’alto valore naturalistico del nostro territorio ridurremo anno per anno le emissioni inquinanti comunali agendo sia sulle proprietà comunali che in quelle private, attivando dei premi. La mobilità dovrà essere pianificata e migliorata, progettandola con una visione lungimirante e sostenibile: ogni intervento dovrà essere inquadrato in un piano quinquennale cercando di eliminare sprechi e garantendo maggiore durabilità.

Obiettivi

  • Sostegno a imprese e attività culturali e ludico-sportive. Creazione di un’officina culturale e ludica nell’area ex-macelli e nell’area ex-acquedotto per lo sviluppo d’imprese e attività legate alla cultura, allo sport e al territorio che creino luoghi di incontro per la gioventù castiglionese.
    Il progetto e la fattibilità economica necessarie a recepire le numerose opportunità di finanziamento che la Comunità Europea mette a nostra disposizione per la riqualificazione degli edifici sarà fatto dal Comune e dalle attività e dai privati che manifestano interesse.
  • Efficienza energetica del patrimonio comunale. Analizzare i consumi ed il livello di efficienza dei servizi e del patrimonio immobiliare comunale per adottare strategie di efficienza, di riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti.
    Con costi iniziali molto contenuti l’analisi energetica del nostro Comune ci porterà a programmare importanti interventi di risparmio e di efficientamento in modo omogeneo ed efficace. La redazione di un piano d’azione energetica sostenibile è un elemento essenziale per intercettare le opportunità di finanziamento che la Comunità Europea mette a disposizione.
  • Incentivazione per l’efficienza energetica del patrimonio edilizio privato. Incentivare la riqualificazione energetica degli edifici privati per far ripartire il comparto edilizio e diminuendone i costi di esercizio e le emissioni inquinanti con riduzione degli oneri. L’obiettivo è quello di far diventare Castiglione del Lago un comune virtuoso a livello di risparmio energetico. La certificazione ambientale e le certificazioni energetiche di enti terzi che verificano anche attraverso sopralluoghi in cantiere la veridicità delle prestazioni saranno il requisito per accedere agli incentivi comunali. Il personale del Comune sarà formato per aprire uno sportello informativo.
  • Consumo del suolo. Censimento e successivo sfruttamento delle aree libere, delle lottizzazioni non sature, delle case sfitte interne al centro abitato prima di occupare nuovo suolo con nuove lottizzazioni. Prima di consumare nuovo suolo con nuove lottizzazioni si dovrà dare priorità alla riqualificazione degli edifici esistenti, al completamento delle lottizzazioni non sature e a quelle convenzionate e non ancora iniziate: il Comune dovrà realizzare una planimetria con il “censimento” di queste aree e di questi immobili.
  • Viabilità, mobilità e grandi opere. Preparazione di un piano quinquennale per l’analisi e il riassetto della rete stradale e redazione del piano della mobilità. Sospensione delle grandi opere per investire le risorse nella “ristrutturazione” della viabilità esistente.
    – Viabilità. Dopo una fase di analisi delle strade esistenti, i bandi per la loro ristrutturazione dovranno essere molto specifici sulle prestazioni che si dovranno ottenere: i lavori dovranno garantire una maggiore durata ed una riduzione delle manutenzioni e degli sprechi. Sarà individuato un responsabile dell’andamento del progetto viabilità quinquennale all’interno della struttura comunale.
    – Piano della mobilità. Dovrà essere pianificato in modo partecipato e discusso con gli enti competenti. La rete ferroviaria, viaria, ciclabile, pedonale ed i parcheggi dovranno essere in grado di rispondere alle esigenze dei residenti, delle attività, dei turisti e dei grandi flussi di persone che accompagnano le grandi manifestazioni. Una mobilità sostenibile ed avanzata è un elemento essenziale e per questo si cercherà di intercettare le numerose opportunità di finanziamento che la Comunità Europea mette a nostra disposizione.
    – Grandi infrastrutture. Prima di investire risorse su nuove strade ed infrastrutture si dovrà dare priorità alla sistemazione di ciò che è esistente cercando di sospendere momentaneamente la realizzazione di quelle in progetto.

 

                       

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*