AMBIENTE

L’ambiente e il paesaggio sono la nostra vera risorsa, il nostro patrimonio e fanno parte della nostra identità, ma non sono una nostra proprietà: il nostro compito è custodirli, perché appartengono a tutti, anche alle generazioni future. Riuscire a salvaguardare ambiente e territorio è la nostra assicurazione sulla qualità della vita; vivere in un luogo bello come il nostro e permettere che venga rovinato da interventi edilizi sconsiderati, da inquinamenti vari, da centrali a biogas, è un delitto.

Obiettivi

  • Realizzazione di un progetto di salvaguardia dell’ambiente che preveda dei percorsi di educazione e di controllo verso il territorio.
    – Progetto di tutela e sensibilizzazione ambientale con istituzione di un corpo di volontariato di supporto.
    – Salvaguardia del livello e della qualità delle acque, pulizia e manutenzione delle sponde. Controllo e divulgazione delle analisi delle acque superficiali e delle falde acquifere.
  • Area ex-aeroporto: la zona è preziosissima dal punto di vista ambientale ma vi pesa purtroppo un discutibile progetto di ri-valutazione, l’obiettivo è cercare in tutti i modi di preservarne ed esaltarne la vocazione naturalistica.
    – Pioppeta, area ex-villini: no al progetto di realizzazione del c.d. villaggio turistico, il bosco deve essere preservato.
  • Isola Polvese: no alla trasformazione di Isola Polvese in una “riserva per turisti del lusso”, l’area è cruciale per il turismo ambientalistico, in quest’ottica va valorizzata, prevendendo anche bandi di gestione calibrati su queste esigenze
  • Rifiuti: strategia rifiuti zero
    – Verifica dell’attuazione della tariffa puntuale
    – Educazione alla raccolta differenziata: prevenzione con politiche d’informazione mirate alla sensibilizzazione sull’importanza della separazione dei rifiuti e a chiarirne la differenziazione.
    – Promozione dell’utilizzo da parte delle attività commerciali del territorio del “vuoto a rendere”, di impianti alla spina, della vendita di prodotti sfusi. A coloro che utilizzano questi sistemi sarà attribuito un feedback pubblicitario tramite un marchio di adesione a tale iniziativa che l’impresa potrà esporre nel proprio locale.
    – Favorire la creazione di un centro comunale per il riutilizzo e la riparazione degli oggetti durevoli.
    – Elaborazione di un progetto per costruire un impianto di compostaggio comunale, in un’area adeguata, per l’utilizzo comune nell’agricoltura.
    – Valutare la possibilità di elaborare capitolati di appalto che prevedano l’impiego in gran parte di materiali di recupero e a basso impatto ambientale.

 

                       

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*