Home / Ambiente e rifiuti / Approvata mozione M5s sul compostaggio domestico

Approvata mozione M5s sul compostaggio domestico

Compost_.620

A Castiglione del Lago, nell’ultimo consiglio comunale, è stata approvata all’unanimità la mozione del Movimento 5 stelle sulla promozione del compostaggio domestico.

L’autocompostaggio è una pratica con cui i singoli cittadini possono recuperare autonomamente la frazione organica prodotta durante la propria attività domestica, come gli scarti alimentari della cucina e quelli da giardino.

Secondo l’ultimo piano rifiuti di TSA, nel comune di Castiglione del Lago la componente organica rappresenta più del 40% dei rifiuti e nel 2016 ha superato le 2.100 tonnellate annue.

Quando ben fatto, evidenziano i consiglieri 5 stelle, il compostaggio domestico permette di diminuire sensibilmente la quantità di rifiuti prodotti, con conseguenze importanti dal punto di vista ambientale, della salute ed economico.

Ridurre la quantità di rifiuti organici significa diminuire i costi in bolletta, l’inquinamento relativo al loro trasporto e la quantità di spazzatura in discarica e nei grandi centri di compostaggio, riducendo così anche i timori dei cittadini per i rischi ambientali e sanitari legati a questi grossi impianti.

Ricordano i 5 stelle che una parte rilevante dell’inchiesta che coinvolge Gesenu e TSA riguarda anche la gestione della frazione organica del rifiuto, con capi d’imputazione gravi come frode e inquinamento ambientale, e attualmente i rifiuti umidi del Trasimeno sono dirottati in Romagna.

La mozione del Movimento, che ha recepito alcuni emendamenti della maggioranza, impegna l’amministrazione ad elaborare un serio piano di promozione del compostaggio domestico che includa anche una necessaria fase di verifica dei risultati raggiunti.

Per la promozione e formazione si prevedono almeno: 1) l’istruzione di personale della ricicleria sulla pratica dell’autocompostaggio; 2) l’organizzazione di incontri formativi destinati alla cittadinanza; 3) la diffusione di materiale informativo nelle isole ecologiche, nel sito del Comune, nelle scuole e su Comune Informa. Per quanto riguarda il controllo dei risultati, verranno effettuate delle indagini a campione per verificare l’utilizzo effettivo e corretto delle compostiere. L’amministrazione, infine, si impegna a richiedere alla Regione specifici contributi per i cittadini che effettuano il compostaggio domestico, una pratica che non richiede grandi sforzi e se fatta collettivamente garantisce importanti risultati.

Leggi il testo della mozione approvata

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*